La frenata della Juve e il sorpasso dell’Inter

La Juventus non convince, gioca bene a tratti. Ronaldo e Sarri sono i maggiori indiziati di questa debacle. La papera di Buffon corona il tutto. Il Sassuolo ha messo sotto la squadra bianconera, così come è successo contro l’Atalanta una settimana prima. La squadra non domina nel campo, così come si sarebbe aspettato la società ad inizio campionato. Non c’è ancora una fisionomia della squadra, tra titolari e non. La Juve fatica molto ad imporre il proprio gioco. Una squadra che attacca sempre, oppure che aspetta l’avversario e cerca di colpirlo nel momento migliore? Il gioco di Maurizio Sarri ancora non si vede, o meglio fa fatica a vedersi. Dybala, Ronaldo e Higuain fatica a capirsi e soprattutto giocano assieme molto poco. Tant’è che contro il Sassuolo Sarri dopo 26 minuti ha tolto Higuain per far entrare Ramsey. Poi c’è Emre Can che sembra avere già la valigia pronta, sbagliando praticamente un goal fatto e compromettendo tutta la partita. Sembra che la squadra sia senza un vero leader, sembra essere senza anima e soprattutto con poca voglia di vincere. Inoltre Ronaldo è tornato a segnare dopo 385’ di digiuno in bianconero. Ma solo su rigore. Il portoghese è molto nervoso, dopo i vari screzi con l’allenatore Sarri. Allarga spesso le braccia, come a dire “così non si può continuare”. Da lui ci si aspetta molto, ma anche lui spera che la squadra gli dia molto. Se così non fosse, certamente la Juventus non potrà permettersi un gioiello come lui.

 

RSS
Follow by Email
Facebook